Torre Faro la “spaccatura” che avvicina

Anche la zona Sud di Milano, e precisamente Scalo Romana, avrà il suo grattacielo.

I 145 metri di verticalizzazione, progettati dallo studio Citterio-Viel & Partners, saranno la nuova sede di A2A.

Torre Faro si presenta come il simbolo di una scissione, una spaccatura nel tempo tra quello che la zona era e quello che la zona sarà: da zona di fabbriche, del gasometro, a culla dell’innovazione e del design, che trae ispirazione proprio da un passato industriale.

La Torre Faro, dal carattere iconico, è tutt’altro che una spaccatura, ma anzi definisce un nuovo punto di fusione tra due zone di Milano, ancora oggi, separate dalla vecchia ferrovia, da Via Crema a Symbiosis.

A circa 60 metri di altezza una “spaccatura” orizzontale taglia Torre Faro in due, ma non è una ferita: è come se il ventre del palazzo partorisse un rigoglioso giardino.

Dal primo restyling che fu quello per la realizzazione della Fondazione Prada alla costruzione di nuovi poli direzionali, Symbiosis, Covivio, Scalo Romana si sta velocemente vestendo di nuovo e si sta imponendo come zona di fortissimo interesse per gli investitori e, entro il 2026, sarà completata l’opera di rivisitazione architettonica, e della viabilità, con la consegna alla città del villaggio olimpico.

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere aggiornamenti, news e articoli interessanti!

Ti potrebbe interessare anche:

C40: parola d'ordine re-inventare

Il significato etimologico di “inventare” è: “trovare qualcosa di nuovo”. Inventare è composto da in-venire; Milano è fuor di dubbio città del divenire, in divenire.

 

Vuoi vendere un immobile? Richiedi una Valutazione gratuita

Affidati a Io Casa Immobiliare, la tua prossima Agenzia di fiducia.

Contattaci subito